Per cosa si caratterizzano i ristoranti italiani? Come si fa a distinguere un buon ristorante italiano da uno scadente che cerca di vendere il “marchio Italia” a costo più alto di quello che vale. In questo articolo daremo alcuni consigli utili per scegliere un ristorante in Italia e per valutarlo. Infatti, vi sono alcuni elementi che rendono un cattivo ristorante o trattoria riconoscibili sin dall’esterno, senza che sia necessario entrare, sedersi e chiedere il menu.

Scegliere un ristorante in Italia

Probabilmente sarà capitato anche a voi di imbattervi, passando nei suoi dintorni, in un ristorante o trattoria che esponga all’esterno numerosi cartelloni e tanti tricolori. La dicitura “Italy” o “Italia” e i colori della bandiera (rosso, bianco e verde) a tappezzare quasi interamente le mura esterne del locale.

Ebbene, potreste essere molto fortunati e imbattervi in un locale con queste caratteristiche esterne e che sia al tempo stesso di buona qualità. Tuttavia, il fatto di esporre l’italianità in modo così prorompente nella maggior parte dei casi non è un buon segno. E’ una sorta di specchietto per le allodole, che attira gli stranieri facendo credere loro che la quantità di bandiere e di scritte “Italia”, “Pizza” e “Pasta” sia proporzionale alla tipicità del piatto offerto. Okay, vi troverete sicuramente pasta e pizza, ma di che qualità?

Una pizza potrebbe risultare pessima e persino non assomigliare per niente alla pizza tradizionale. Così come un piatto di pasta. Dopotutto, questi locali sono scelti soprattutto per chi visita per la prima volta l’Italia e non sa precisamente cosa sia una buona pizza, cosa sia un buon piatto di pasta. Capiterebbe anche a un Italiano, se dovesse cercare un buon ristorante svedese in Svezia.

Un buon ristorante, dove per “buon” si intende “buono” e non per forza “caro” (costoso), non ha bisogno di attirare i clienti con colori e scritte. Bastano due cose: la qualità e il passaparola.

Qualità e passaparola

La qualità di un ristorante e il passaparola vanno a creare la sua reputazione, ovvero il suo giudizio. Questo una volta avveniva soltanto per reale passaparola, mentre oggi è possibile anche sfruttare i siti online specializzati, come ad esempio Trip Advisor o altri siti più professionali, in cui oltre alla descrizione che un locale fa di se stesso, ci sono anche le recensioni da parte dei clienti. E’ vero, molto spesso vi sono opinioni discordanti, ma leggendo attentamente si possono trovare recensioni oggettive anche di veri buongustai e utenti preparati.

Occhio ai prezzi

I ristoranti più seri espongono i propri prezzi sin dall’esterno del locale, in menu che poi si rivelano completi. Capita a volte di entrare in un ristorante in cui poi effettivamente ciò che è disponibile è circa la metà di ciò che è scritto nel menù esterno.

Lo stesso menù portato al tavolo, è un elemento da tenere in considerazione. Per il linguaggio, la precisione, la completezza, la varietà. E infine, per i prezzi. Sono gli stessi esposti fuori?

Sebbene sia quasi scontato dirlo, è meglio controllare sempre il conto alla fine, verificando che questo combaci con quello che si è richiesto. A volte, può capitare che sbuchino dei “sovrapprezzi”, soprattutto se non si è pratici con la lingua italiana.